SICUREZZA MESSA A REPENTAGLIO DA UN DETENUTO STRANIERO RINCHIUSO NEL CARCERE DI SASSARI

A dichiaralo è il Segretario Generale Aggiunto dell’OSAPP – Domenico Nicotra – che rende note le modalità con le quali un detenuto extra comunitario ha aggredito un agente di Polizia Penitenziaria in servizio presso la Casa Circondariale di Sassari Bancali.

Nella prima mattinata, il Poliziotto Penitenziario nell’effettuare il normale giro d’ispezione unitamente all’infermiere di turno per la somministrazione della terapia giungeva davanti la cella del detenuto. Una volta aperta la porta blindata  il detenuto si scaglia contro l’agente di sezione procurandogli varie contusioni. Anche il preposto alla Sorveglianza Generale è stato aggredito. Tuttavia la grande professionalità del personale presente ha fatto si che la situazione non degenerasse ulteriormente.

E’ palese conclude Nicotra che simili accadimenti non possono essere addebitati alla sola carenza di personale di Polizia Penitenziaria che ovviamente risulta essere un dato incontrovertibile, tuttavia l’assenza costante di un Funzionario di Polizia Penitenziaria con funzioni di Comandate e di un nuovo Direttore, che infondono serenità operativa al personale presente, possono essere causa di uno scadimento dei livelli di sicurezza. E’ auspicabile che quanto prima, nell’ambito delle previste rotazioni dei Dirigenti Penitenziaria, l’Istituto di Sassari Bancali possa avere un nuovo Direttore.

MN