NICOTRA-OSAPP: INTIMIDAZIONE ALLA POLIZIA PENITENZIARIA REGGINA

“Ennesimo vile atto intimidatorio perpetrato ancora contro la Polizia Penitenziaria di Reggio Calabria.”

A dichiararlo è il Segretario Generale Aggiunto dell’OSAPP – Domenico Nicotra – che rendo noto il grave episodio verificatosi la notte scorsa contro i veicoli di due appartenenti alla Polizia Penitenziaria degli Istituti reggini, parcheggiati sotto le proprie abitazioni.

“I mezzi, prosegue Nicotra, hanno generato un vero rogo che li ha distrutti completamente; ingenti anche i danni arrecati alle abitazioni ove si sono propagate le altissime fiamme; panico disseminato tra chi è stato svegliato dallo scoppio di pneumatici o dai vetri delle finestre ed ha dovuto assistere inerme a questo indecoroso spettacolo.”

“Ancora una volta l’antistato  tenta di rendere vano il sacrificio di quei servitori dello Stato, la Polizia Penitenziaria, che si trovano ad operare in sottorganico ad espletare turni massacranti e con mezzi e strumentazione vetusta in un contesto territoriale assai difficile e endemicamente ad alto tasso mafioso.”

“La recente Legge Madia ha tagliato da un giorno all’altro gli organici del Corpo di Polizia Penitenziaria in nome della razionalizzazione, ma la Ndrangheta calabrese è sempre lì con i suoi affari illegali e criminali è il Corpo ha serie difficoltà a assicurare sufficienti standard di sicurezza.”

“È auspicabile, conclude il sindacalista dell’OSAPP, che il Ministro della Giustizia è il nuovo Capo del D.A.P. avviino con sollecitudine gli iter necessari per implementare gli organici di Polizia Penitenziaria della Calabria e più in generale di tutta Italia.”