Lucera,SanSevero,Foggia-un sistema penitenziario che non rieduca  nè reinserisce nella società civile cittadini pienamente recuperati

CARCERI/OSAPP: 4 Aprile 2017  Lucera – San Severo – Foggia – Visita posti di servizio  e assemblea con la Polizia Penitenziaria  , la segreteria generale e i quadri  O.S.A.P.P. regione Puglia  sul territorio .-
Giornata intensa . tra i temi dell’ incontro le proposte di politica sindacale nazionale della Polizia Penitenziaria riguardanti la prevenzione ed il rifiuto delle centinaia di aggressioni che vedono i poliziotti penitenziari il soggetto preferenziale della violenza interna al carcere, Particolare rilievo , nella ambito dei quadri sindacali OSAPP ai problemi della gestione- organizzazione delle carceri pugliesi con particolare riguardo al fatto che la Puglia risulta essere la regione più sovraffollata d’Italia per quanto attiene la popolazione detenuta . Sempre rispetto alla regione Puglia risulterebbe sussistere nell’ organico della polizia penitenziaria una carenza di non meno di 300 unità pari al 10,60% in meno, con punte di diamante riferibili agli istituti Foggiani   con un costante continuo peggioramento.
“E’ assai significativo- afferma il Segretario Generale Aggiunto dell’OSAPP Pasquale Montesano presente all’iniziativa con il Presidente Regionale OSAPP Puglia Salvatore Colazzo e il Segretario Regionale  Nicola Di Nicoli , come vadano a braccetto negli istituti penitenziari della regione Puglia i dati della carenza di organico nel personale di polizia penitenziaria e con l’ultimo evento critico a foggia nella giornata di sabato u.s.
Altrettanto significativa -prosegue il leader del sindacato- è l’impotenza degli organi dell’Amministrazione centrale e periferica, interessati pressoché esclusivamente al benessere della popolazione detenuta, a porre in essere qualsiasi significativo correttivo inteso a migliorare condizioni al limite di ogni umana sopportazione.
( L’analisi e i dati a cui si è fatto cenno – conclude Montesano – nella giornata odierna , oltre a rendere l idea di un disastro annunciato in un sistema penitenziario che non rieduca  ne reinserisce nella società civile cittadini pienamente recuperati dovrebbero rendere palese e pienamente giustificabile tutte le forme di motivato dissenso che l’O.S.A.P.P. si e preparato a mettere in Campo nella persistenza delle condizioni attuali   degli istituti  della regione Puglia  e  principalmente degli uomini e donne della Polizia Penitenziaria.
Domani alla volta degli istituti di Taranto e Lecce le cui visite si concluderanno con una conferenza stampa che si terra alle ore 13.30 nell’istituto Borgo San Nicola di Lecce.
Pasquale Montesano Seg Gen Agg O.S.A.P.P.