Gestione Stabilimento di Maccarese

Abbiamo avuto modo di constatare, per mezzo del sito istituzionale dell’Ente di Assistenza, che la concessione per la gestione dello stabilimento del Lido di Maccarese, è scaduta il 31 marzo 2014 e che, ad oggi, nessun bando di gara per il rinnovo di detta concessione, sia stato emanato dal Capo del Dipartimento nella qualità di Presidente dell’Ente di Assistenza del Personale Oltre a ciò, per quanto di ulteriormente “controverso” e forse grave che  si è potuto constatare dalla lettura del bilancio di previsione dell’Ente di Assistenza per l’anno 2016e come detto presieduto dal Capo del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, che sussiste uno sbilanciamento economico negativo riguardo allo stabilimento in questione, atteso che mentre le entrate, corrispondenti al corrispettivo dell’affitto ammonterebbero a 60.000 euro (contro i circa 85.000 euro dell’ultima gestione interna), le spese a carico delle disponibilità dell’Ente stesso, ammonterebbero a circa 100.000 per la c.d. manutenzione dello stabilimento in questione.

Al riguardo e fermi restando eventuali anche se assai improbabili errori di lettura nel bilancio anzidetto, se si può comprendere anche se non condividere, che le attività e la gestione dello stesso Ente qualora rivolte alla diretta assistenza del Personale possa comportare disproporzioni tra la spese sostenuta e le entrate di bilancio, non altrettanto può ritenersi giustificabile  che un’attività non di assistenza ma in convenzione e che comporta “vantaggi” assai relativi per i dipendenti possa riguardare consimili irregolarità nell’aggiudicazione della concessione e altrettanto, ad avviso di questa Organizzazione, ingiustificabili perdite. In ordine a quanto sopra, nell’accennata qualità di Presidente dell’Ente in argomento e nell’interesse del Personale che direttamente contribuisce e che dovrebbe fruire dei relativi servizi, si chiede alla S.V. di far conoscere i motivi per i quali, ad oggi, non sia stato il relativo bando di gara per l’affidamento della concessione dello stabilimento di Maccarese, anche in considerazione della scadenza che ormai risale a circa 2 anni e mezzo fa. Altrettanto, si chiede alla S.V., di valutare debitamente e per le responsabilità che ne conseguono se la situazione economica relativa allo stabilimento, sia conveniente per l’Ente stesso ovvero se possa corrispondere ad evidenti ed economicamente svantaggiosi errori nei confronti di un bene a disposizione del Personale dell’amministrazione penitenziaria.

In ambedue i casi, è opportuno ed urgente da parte della S.V., far conoscere, a tutela degli appartenenti al Corpo di Polizia, i provvedimenti che intenderà adottare, anche e se del caso rispetto alle responsabilità accertate e tenuto conto di quanto in proposito potrebbe essere ascritto alla S.V. e agli altri componenti del Consiglio di Amministrazione. Nelle accennate prospettive, la presente è, quindi diretta anche all’Ispettorato per la Funzione Pubblica ai fini della vigilanza sulla conformità dell’azione amministrativa ai principi di imparzialità e buon andamento presso il Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, nonché all’Ispettorato Generale di Finanza per le opportune verifiche rispetto alla regolarità e proficuità della gestione amministrativo-contabile dell’Ente di cui si è detto, oltre che e per conoscenza alle Autorità Parlamentari e Politiche anche in indirizzo.