CHI TUTELA I COLLEGHI E CHI FA SOLO CHIACCHIERE

Al fine di chiarire in via ulteriore cosa veramente è e fà l’OSAPP per i Colleghi/e –  e qual’è la differenze tra la nostra azione costante e quella di chi fa solo chiacchiere e polemiche inutili, magari per racimolare qualche iscritto in più a fronte delle revoche che stanno arrivando, forniamo in assoluta anteprima le seguenti ulteriori informazioni a tutti gli appartenenti alla Polizia Penitenziaria:

1) stante la valanga di proteste e di disdette che stanno prevenendo dall’intero territorio nazionale l’Ente di Assistenza si sta accingendo ad una nuova convocazione, per i primi giorni del prossimo mese di novembre, del Comitato di Indirizzo a partecipazione anche sindacale (a differenza del Consiglio di Amministrazione che è solo a composizione DAP);

2) in tale sede l’Ente vorrà anche proporre la sottoscrizione di una assicurazione sanitaria per le spese mediche del Personale (eventualmente, previo contributo ulteriore, anche del coniuge ma non dei figli) al pari di quella già stipulata dai Vigili del Fuoco, probabilmente a compenso del buono Befana abolito e per richiamare la sottoscrizione di adesioni all’Ente stessa (ne potrebbe usufruire solo chi aderisce all’Ente);

3) al fine di tutelare integralmente i Colleghi, venendo meno solo in tale circostanza all’abbandono dei tavoli di trattativa nazionali con il DAP, l’OSAPP parteciperà all’incontro e chiederà con forza prima e poi con tutti i mezzi rivendicativi consentiti, il ripristino del buono dell’Epifania per i nostri figli.

Fraterni Saluti