CARCERI/OSAPP: DETENUTO DEL CARCERE DI AOSTA TENTA DI STRANGOLARE UN POLIZIOTTO PENITENZIARIO

Nella tarda mattina di ieri, un detenuto, di nazionalità italiana, quarantunenne, ha afferrato per il collo l’Agente di Polizia Penitenziaria che svolgeva servizio nella sezione a custodia detentiva aperta strattonandolo violentemente. Per fortuna, l’Agente è riuscito a sottrarsi dalla presa e ad evitare i peggio. Lo stesso poliziotto è stato curato all’interno dell’infermeria del carcere.

A dare la notizia è il Segretario Generale dell’O.S.A.P.P. (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria) Leo Beneduci che aggiunge :

<<La situazione del carcere di Aosta, da cinque anni senza Direttore, dovrebbe essere nota al Dipartimento dell’Amministrazione ed al Provveditorato Regionale, ma visti i provvedimenti con cui è stata affrontata, con un turn over dei direttori da rendere impossibile una gestione affidabile di una struttura così complessa.

Evidentemente non è così: l’assenza di una cabina di regia regionale e centrale che dia soluzioni, al di là delle promesse e dei proclami sta causando la perdita del controllo della gestione della pena, con tratti di incomprensibile buonismo nell’affrontare gravi criticità come le aggressioni e le rivolte nei penitenziari italiani>>.