C.C. TORINO L.C. – AGGREDITO E FERITO GRAVEMENTE UN POLIZIOTTO PENITENZIARIO

Grave aggressione nel primo pomeriggio di ieri alla Casa Circondariale di Torino alle ore 13,00 circa, durante l’immissione all’aria dei detenuti, un detenuto Italiano di origini magrebine trentaquattrenne, ristretto alla 11^ sezione del Padiglione B, in carcere per stalking, rapina, lesioni ed altro, ha aggredito senza apparente motivo un Agente della Polizia Penitenziaria colà in servizio sferrandogli una violenta testata all’atto in cui il poliziotto si accingeva ad aprire le celle per l’immissione dei detenuti per la fruizione dei passeggi. Il poliziotto è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’Ospedale Maria Vittoria di Torino dove gli è stato riscontrato trauma cranico con un prognosi di giorni 10 s.c.. Il detenuto in questione è stato subito allocato in isolamento cautelare e arrestato, in flagranza di reato dal personale di Polizia Penitenziaria del Reparto di Torino per reati di violenza a PP.UU., lesioni personali aggravate e interruzione di pubblico servizio.

Dà notizia Leo Beneduci Segretario Generale O.S.A.P.P. (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria) che aggiunge :

<< a rimetterci è soltanto la Polizia Penitenziaria  unico baluardo della legalità nelle carceri che come sempre paga un prezzo altissimo in termini di aggressioni e situazioni pregiudizievoli per l’ordine e la sicurezza penitenziaria.>>

Prosegue Beneduci: << soltanto abnegazione, spirito di sacrificio ed elevatissima professionalità sopperiscono alle mancanze funzionali, oltre che strutturali, di una amministrazione penitenziaria alla deriva. È di tutta evidenza la necessità di dotare gli Agenti di idonei strumenti per poter intervenire nelle gravi situazioni pregiudizievoli per l’ordine e la sicurezza. Si dovrà dunque provvedere, senza ulteriori ritardi, a dotare il personale di polizia penitenziaria di idonei strumenti tesi a fronteggiare la grave escalation delle aggressioni. Solidarietà al collega gravemente ferito>>.

Leo Beneduci – SGO