BENEDUCI: “LE DIMISSIONI DI ORLANDO SAREBBE UN ATTO RESPONSABILE”

Sta aumentando l’insofferenza e l’arroganza nella popolazione detenuta a fronte di un crescente sentimento di impunità causato da un eccessivo permissivismo e una assoluta mancanza del rispetto delle regole, la cui tensione si abbatte nei suoi effetti più deleteri sulla Polizia Penitenziaria, abbandonata al proprio destino dall’amministrazione realtà che avvertono in toto la popolazione detenuta che pretende il servilismo. Tutti oramai sanno che offendere, maltrattare e aggredire la Polizia Penitenziaria non comporta rilevanti conseguenze anche e in considerazione della loro pena da scontare. Sarebbe un atto
responsabile da parte del ministro Andrea Orlando rassegnare le proprie dimissioni dal proprio incarico.