Alla Festa del Corpo del 2018 la Polizia Penitenziaria è senza Organici e senza Uniformi

Come è noto l’O.S.A.P.P. ha interrotto, oramai da oltre due anni la propria partecipazione agli incontri e alle contrattazioni con gli Organi centrali del Dipartimento della Amministrazione Penitenziaria, ad eccezione degli Incontri e delle Trattazioni che possano rivestire un particolare interesse per i Colleghi/e quali ed anche alcune Commissioni Paritetiche Centrali come la Commissione Premi e Ricompense (che terrà oggi 16 maggio una  riunione) e la Commissione per la Formazione.
Le ragioni di tale motivato dissenso che l’O.S.A.P.P. ha espresso pubblicamente e per primo (in tempi non sospetti) tra i Sindacati del Corpo di Polizia Penitenziaria sono molteplici e vanno dallo stato di degrado organizzativo-gestionale in cui è volontariamente (e colpevolmente) tenuta al Polizia Penitenziaria, al progressivo distacco che il Centro dell’Amministrazione, il c.d. DAP, ha raggiunto e mantenuto nei confronti dei crescenti problemi del territorio, all’impoverimento progressivo degli strumenti e delle prerogative che facevano della Polizia Penitenziaria, a pieno titolo, un Corpo di Polizia dello Stato e tutto questo  a fronte del concreto riconoscimento di innumerevoli diritti e prerogative alla popolazione detenuta, come da ultima proposta di Riforma dell’Ordinamento del “disastroso” Ministro Orlando fortunatamente arenatasi in Parlamento.
Per tali ragioni e per tutte le innumerevoli altre, che sarebbe troppo lungo elencare, l’O.S.A.P.P. non parteciperà alla Festa del Corpo nazionale a Roma il 17 maggio.
Peraltro e ciò nonostante, non è negabile che la Festa del Corpo è la Festa della Polizia Penitenziaria (e non dell’Amministrazione Penitenziaria, o della Giustizia Minorile e neanche del Ministero della Giustizia) per cui riteniamo comunque importante che l’O.S.A.P.P. in ambito territoriale sia presente.
E’ però importante che la presenza dei Rappresentanti O.S.A.P.P. alle Feste territoriali della Polizia Penitenziaria sia in qualche modo QIUALIFICATA e concorra a formare, anche attraverso lo strumento delle Festa quell’informazione responsabile, riguardo all’attuale condizione della Polizia Penitenziaria, nei confronti delle Autorità, dell’Opinione Pubblica e degli Organi di informazione.
Per tali motivi è stato predisposto l’accluso volantino da consegnare e da diffondere proprio durante le citate Feste del Corpo territoriali.